Colpo di calore nel cane: sintomi e cosa fare

Colpo di calore nel cane sintomi e cosa fare

Il colpo di calore nel cane ha dei sintomi specifici ed è un’urgenza veterinaria da affrontare prontamente. Per questo è fondamentale sapere cosa fare per evitare il peggio.

Il colpo di calore nel cane (CC) è una patologia pericolosa spesso sottovalutata. Purtroppo colpisce in modo subdolo e senza preavviso, portando il cane ad un progressivo peggioramento del suo stato di salute. Se non soccorso prontamente può arrivare anche al decesso.

Quando colpisce è indispensabile agire subito per scongiurare problemi gravi a cui il cane andrebbe inevitabilmente in contro. Per questo è fondamentale conoscere i sintomi e le procedure di primo intervento al fine di soccorrere nel modo corretto il nostro Fido.

Nelle righe che seguono parleremo di questo invisibile nemico, quali sono le cause che lo scatenano, i sintomi legati al colpo di calore nel cane e cosa fare di fronte a questa emergenza. Inoltre dedicheremo un capitolo alla prevenzione, la vera arma che abbiamo contro il colpo di calore.

Cos’è il colpo di calore nel cane?

Come già detto ad inizio articolo il colpo di calore è una patologia che colpisce i cani, proprio come può colpire anche noi esseri umani. In sintesi si tratta di una “ipertermia”, ovvero un aumento repentino della temperatura corporea dell’animale, con annessa incapacità di termo-disperdere correttamente il calore.

Il cane ha una scarsa capacità di termoregolazione rispetto a noi umani. Non avendo la capacità di sudare disperde il calore corporeo principalmente ansimando. In presenza di temperature ambientali troppo alte questo metodo risulta inefficiente e la temperatura corporea s’innalza a dismisura.


Si tratta di una condizione in cui il cane è soggetto ad eventuali danni multi-organo. L’aumento incontrollato della temperatura, oltre i 40°, può arrivare a colpire il cervello provocando danni neurologici. Anche i reni possono risentirne, così come la funzionalità cardiaca ed il tratto gastrointestinale.

Il C.C. si suddivide in due fasi ben distinte: acuta e secondaria. La fase acuta è caratterizzata da sintomi precisi che puoi utilizzare come campanello d’allarme, mentre la fase secondaria può persistere per i giorni successivi all’evento. In entrambe le fasi la tempestività d’intervento è fondamentale.

Cause ambientali che lo innescano

Il CC nel cane è innescato da specifiche cause ambientali, ogni ambiente soggetto ad innalzamento smodato della temperatura è un potenziale pericolo per il nostro Fido. L’esempio più eclatante è il cane lasciato chiuso in macchina durante il periodo estivo.

L’abitacolo della vettura, durante i mesi più caldi, può raggiungere velocemente i 50 gradi. Per questo non devi mai e per nessuna ragione lasciare il cane in macchina in estate, nemmeno lasciando i finestrini socchiusi potrai evitare un possibile colpo di calore.

Anche gli ambienti di casa, privi di ventilazione ed esposti al sole senza isolamento termico possono essere la causa di problemi dovuti all’eccessivo calore. Basti pensare alle soffitte, mansarde, balconi o locali privi di finestre ed aria condizionata, in estate possono raggiungere facilmente temperature critiche per il nostro amico a quattro zampe.

Tappetino refrigerante per prevenzione colpo di calore nel cane

Durante il periodo estivo, quando le temperature raggiungono picchi esorbitanti, anche il giardino può essere un pericolo per la salute del nostro Fido. Per questo è fondamentale assicurarsi che il cane possa raggiungere facilmente un posto ombreggiato e che abbia sempre una riserva d’acqua a sua disposizione.

Se il tuo amico peloso adora fare il bagno potresti prendere in considerazione le piscine per cani da posizionare in giardino o sul balcone. In modo da offrirgli la possibilità di rinfrescarsi appena ne senta la necessità.

I sintomi più comuni del colpo di calore nel cane

Per una migliore consultazione riportiamo tabella contenente i principali e ricorrenti sintomi del CC nel cane e la loro spiegazione:

SINTOMI: SPIEGAZIONE:
Maggiore frequenza respiratoria Il cane ansima rapidamente
Dispnea Respirazione alterata e faticosa
Mucose secche Tessuti di transizione tra il derma e il sistema interno secchi
Gengive scure o chiare Scure in fase iniziale, chiare in fase di collasso
Aumento densità salivare La saliva si fa molto densa
Cianosi della lingua Colorazione bluastra-violacea della lingua
Tachicardia Battito cardiaco accelerato
Spossatezza Mancanza di forze ed energia
Perdita di equilibrio Postura e moto barcollante
Emesi Vomito più o meno ricorrente
Diarrea ematica Deiezioni liquide contenti sangue
Oliguria Minore produzione di urina rispetto alla norma
Ematuria Presenza di sangue nell’urina
Convulsioni Violente contrazioni involontarie di alcuni muscoli volontari
Collasso Cedimento generalizzato dell’organismo
Morte Fine di tutti i processo vitali

Qualora il cane sia interessato da uno o più sintomi per sospetto colpo di calore, per la sua sicurezza, è fondamentale portarlo immediatamente dal veterinario senza perdere tempo, solo le adeguate cure mediche potranno limitare i danni o salvargli la vita. In ogni caso è necessario intervenire per dare le prime cure in attesa di giungere al presidio veterinario più vicino.

Durata della crisi da colpo di calore

La durata della fase acuta è in stretta relazione con la tempestività d’intervento. Prima il cane raggiunge un veterinario minori saranno le possibilità di danni permanenti.

In questi casi di vera e propria emergenza è fondamentale arrivare il prima possibile ad una terapia sotto controllo medico.

Di primaria importanza, al fine di limitare la durata della crisi, sarà sottoporre il cane a fluido-terapia per endovenosa al fine di ripristinare le normali funzionalità sistemiche, gli verranno somministrati i dovuti farmaci e nel caso fosse necessario, gli verrà somministrato ossigeno per aiutarlo a respirare.

Temperatura colpo di calore nel cane

In ogni caso affidati alle mani esperte di un veterinario, lui saprà optare per la migliore cura possibile, valutando in base alle reali condizioni mediche del cane al momento del ricovero.

Conseguenze del colpo di calore

Passata la fase acuta, è indispensabile che il cane sia monitorato e sotto terapia anche nei giorni successivi. Questo perché un colpo di calore non si esaurisce passata l’urgenza ma può portare conseguenze a distanza di qualche giorno, durante i quali il rischio di sviluppare danni renali o sistemici è comunque molto alto.

Particolarmente importante da monitorare è la funzionalità renale, così come eventuali emorragie del tratto gastroenterico e la funzionalità cardiaca.

Se le cure sono immediate la possibilità di danni permanenti sono relativamente minime.

Cosa fare in caso di colpo di calore?

Se non sei un veterinario e non hai cognizione di causa non devi assolutamente improvvisare cure mediche perché potresti peggiorare il quadro clinico. Tuttavia puoi comunque intervenire con alcuni accorgimenti utili che potranno sicuramente migliorare la situazione in attesa di mettere il cane in mani esperte.

La prima cosa da fare e la più importante in questa situazione è raffreddare il cane. Attenzione però, è necessario che il raffreddamento sia lento e progressivo, un abbassamento repentino della temperatura potrebbe creare ulteriore shock all’organismo e danni cerebrali.

Per il raffreddamento corporeo non utilizzare ghiaccio perché crea vasocostrizione e potrebbe peggiorare la situazione. Piuttosto utilizza asciugamani imbevuti di acqua fresca posizionandoli su testa, collo e zampe del cane, ricordandoti di bagnarli nuovamente dopo qualche minuto.

La miglior cosa, se ne hai a possibilità, è di adagiare il corpo del cane in una vasca d’acqua, in questo modo il calore corporeo si disperderà in modo migliore.

In alternativa puoi utilizzare dell’alcol, nebulizzandolo nell’estremità degli arti, nel cavo ascellare e nell’inguine. L’alcol è un ottimo elemento per la dispersione del calore ma controlla costantemente che il cane non lo lecchi.

Un altro valido aiuto è il tappetino refrigerante per cani, detto anche rinfrescante. Se non lo conosci è un tappeto realizzato con un gel speciale che, sotto la pressione del peso del cane, attiva le sue peculiarità di termo-dispersione del calore corporeo.

Puoi adagiarci il cane mentre lo trasporti al più vicino presidio veterinario.

Come prevenire il colpo di calore nel cane

Come in ogni patologia la prevenzione è la migliore arma che abbiamo a disposizione. Di seguito riportiamo alcuni consigli al fine di ridurre al minimo il rischio di colpo di calore nel cane:

  • Evitare di far soggiornare il cane in ambienti troppo caldi e privi di areazione o con finestre chiuse.
  • Non lasciare mai il cane chiuso in macchina, nemmeno per 5 minuti, neanche con finestrini aperti.
  • Quando viaggi con lui in macchina, camper o roulotte usa l’aria condizionata ed assicurati di farlo bere.
  • Evita di portare il cane a spasso nelle ore più calde, con sole a picco.
  • Quando esci con il cane, porta con te una bottiglia d’acqua per fallo bere regolarmente.
  • Se la giornata è particolarmente calda, bagnagli la testa e ripeti quando si asciuga.
  • Quando il cane vive all’esterno controlla che abbia sempre disponibilità di acqua e di un posto all’ombra.
  • Se lo porti al mare fagli fare il bagno oppure bagnagli la testa ed il corpo con acqua.
  • In spiaggia assicurati che abbia un posto all’ombra, magari sotto l’ombrellone.

Infine, questo tappeto, grazie alle sue proprietà, è in grado di abbassare la temperatura corporea del cane fino a 8 gradi. Se non lo hai ti consigliamo di acquistarlo perché oltre ad aiutarti in caso di colpo di calore è un ottimo oggetto di prevenzione.

Utilizzandolo come cuccia nei mesi estivi, permetterai al tuo cane di controllare meglio la sua temperatura. Lo puoi acquistare su Amazon ad un prezzo contenuto, ecco l’offerta:

Tappetino Refrigerante per Cani Raffreddamento Tappetino...
109 Recensioni
Tappetino Refrigerante per Cani Raffreddamento Tappetino...
  • PARADISO FRESCO IN QUEST'ESTATE - Semplicemente fare il tuo amico a quattro zampe stenderesi sul perfetto cuscino per animali domestici dove ama rilassarsi e il tappetino rinfrescante comincia a...
  • ORIGINALE TAPPETINO AUTORINFRESCANTE - Non bisogno di acqua, elettricità o refrigerazione, è preferibile rispetto ai prodotti riempiti d'acqua in quanto è relativamente basso in manutenzione e...
  • GEL ATOSSICO & MATERIALE DUREVOLE - Il gel incorporato nel suo design è fatto di materiale atossico quindi non ci bisogna essere preoccupato in quel parte. Il materiale di superficie del tappetino...
Valutazione: 5.0/5. Da 5 voti.
Please wait...
395 Visualizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *