Come capire se il tuo cane ti vuole bene davvero

Come capire se il tuo cane ti vuole bene davvero

Vuoi scoprire come capire se il tuo cane ti vuole bene davvero? In questo articolo ti spiegheremo come avere la certezza di essere amato dal tuo cane.

Se sei arrivato fin qui è perché anche tu, come molti altri felici padroni, sei interessato a scoprire come capire se il tuo cane ti vuole bene davvero. In effetti come darti torto, non c’è niente di più bello nell’avere la certezza di un amore corrisposto.

Prima o poi, ogni padrone che ama il proprio amico a quattro zampe si pone questa domanda. Troppo spesso però, a causa della carenza di comprensione del “linguaggio” canino, la risposta è semplicemente di comodo ed effettivamente un velo di dubbio persiste.

Purtroppo il cane non può parlare per esprimere in modo diretto ed a noi comprensibile quello che prova per il proprio padrone. Tuttavia, anche se non ha l’uso della parola, ha molti modi per esprimere i propri sentimenti verso il padrone.

Ma come capire se il tuo cane ti vuole bene davvero? In questo articolo ti sveleremo i segnali che utilizza Fido per farti capire quanto ti ama, in modo da fugare ogni tuo eventuale dubbio.

Il cane può provare dei sentimenti?

Prima di procedere ad elencarti gli specifici segnali che il cane utilizza per corrispondere affetto, è propedeutico dare risposta ad un semplice ma importante quesito: i cani possono provare sentimenti? La risposta è sì!

Beh, penserai che per dare una risposta è sufficiente chiedere a qualsiasi famiglia possegga un cane o valutare per esperienza diretta. Tuttavia, quello che fino ad ora era presunto, oggi trova conferma anche dalla scienza.



A confermarlo è Gregory Berns, un professore americano di neuroeconomia della Emory University di Atlanta, in Georgia. Berns ha recentemente condotto uno studio scientifico atto a dimostrare o smentire che i cani possano provare effettivamente sentimenti.

La ricerca ha avuto una durata di due anni ed ha coinvolto dodici cani. Nello specifico Berns ha fatto entrare spontaneamente i cani all’interno di uno scanner tomografico a risonanza magnetica, calibrato per monitorare le attività celebrali derivanti da precisi stimoli.

Gli stimoli utilizzati sono stati ad esempio, il movimento di una mano che mostra del cibo oppure la visione del proprio padrone all’esterno dello scanner. In tutti i soggetti è stata dimostrata una risposta agli stimoli focalizzata nella parte del cervello chiamata nucleo caudato.

La stessa zona che, nel cervello umano, è associata alle emozioni positive. Non solo, lo stesso professore, grazie al suo studio, ha potuto constatare che le emozioni canine hanno moltissime similitudini con le emozioni dei bambini.

Successivamente, tutto il lavoro del professore è stato utilizzato per realizzare un libro sull’argomento dal titolo “Come i cani ci amano“. Testo che ti consigliamo vivamente per approfondire la comprensione dei sentimenti del cane:

Come i cani ci amano
7 Recensioni
Come i cani ci amano
  • Gregory Berns
  • Editore: De Agostini
  • Copertina flessibile: 300 pagine

I primo segnale d’amore è il movimento della coda.

Appurato scientificamente che il cane prova sentimenti passiamo ad analizzare nello specifico tutti i segnali che ti rivolge per farti capire che ti vuole bene davvero. Il primo ed il più conosciuto è lo scodinzolare, muovendo la coda il cane esprime felicità, più il movimento è frenetico e prolungato maggiore è l’intensità del suo sentimento.

Il cane può scodinzolare al nostro rientro a casa, oppure:

  • Ogni volta che ti vede
  • Quando lo chiami vicino a te
  • Nel momento in cui gli porgi del cibo
  • Al momento di portarlo fuori
  • Se gli fai le coccole
  • La mattina al risveglio
  • Semplicemente quando gli dai attenzione

In tutti questi momenti, ed in altre situazioni in cui c’è interazione tra voi, se il tuo cane agiterà la coda sarà un segno evidente della sua felicità e quindi del suo bene nei tuoi confronti.

Amore del cane

Tuttavia lo scodinzolare del cane non è sempre palesemente segno di felicità ma può adottare questo comportamento per segnalare altre tipologie di sentimenti come timore, paura oppure apprensione. Per capire se il movimento della coda evidenzia affetto o sentimenti negativi basta verificare altri specifici segnali.

Se oltre alla coda il cane tende a muovere anche la parte bassa del corpo è segno che i suoi sentimenti non sono del tutto positivi, al contrario se la parte del corpo risulterà ben ferma allora non vi è dubbio che lo scodinzolare è indice di mera felicità e quindi di affetto nei tuoi confronti.

Tante feste quando rientri a casa.

Un altro forte indicatore che ti aiuterà a capire se il tuo cane ti vuole bene davvero sono le feste quando rientri a casa. Il cane non vorrebbe stare in nessun altro posto se non al fianco del suo padrone, dal momento in cui lo lasci solo a casa inizierà ad aspettare con ansia il tuo rientro.

In molti soggetti questo comporta un dissesto emotivo troppo marcato, tanto che possono sviluppare una vera e propria patologia psicologica chiamata “crisi dell’abbandono” o “ansia da separazione”.

Da un lato è comprensibile, il cane non capisce che la vita di un umano è composta da molti impegni e che talvolta alcune cause di forza maggiore ci possono portare a separarci da lui per un po’ di tempo.

L’importante è addestrare il cane sin da piccolo alla possibilità di essere lasciato solo in modo che comprenda che talvolta un eventuale distacco sia normale. Magari iniziando progressivamente a lasciarlo solo per qualche minuto, aumentando lentamente il tempo di separazione fino alle ore necessarie in base alle esigenze da soddisfare.

Se al tuo rientro a casa, che sino passati pochi minuti o alcune ore, si precipiterà da te facendoti un sacco di feste, scodinzolando e cercando contatto fisico, allora è un segno evidente del suo amore per te. In ogni caso però le feste non devono mai essere eccessive.

Troppe feste prolungate nel tempo e rivolte in modo sguaiato e compulsivo potrebbero evidenziare proprio un problema di ansia da separazione.

I baci sul viso per coccolare, proteggere e capire.

Un ulteriore modo che ha il cane ha per farti capire che ti vuole bene davvero sono i baci sul viso. Per un cane leccare il viso è l’equivalente dei nostri baci ma con un significato leggermente diverso rispetto a quello che attribuiamo noi umani a questa pratica.

Il laccare del cane ha origini ataviche, da sempre i cani tendono a leccare i membri del proprio gruppo e lo fanno fondamentalmente per due motivi: coccolare e proteggere. L’utilizzo della lingua, sopratutto verso i cuccioli, ha lo scopo di eliminare eventuali odori che potrebbero richiamare l’attenzione di eventuali predatori.

Ma non solo, talvolta il leccare del viso è per il cane un segno di sottomissione verso il soggetto direttamente superiore nella loro scala gerarchica. In questo caso il padrone è il loro capo branco e laccare il viso oppure altre parti del corpo è una pratica per comunicare di essere un fedele sottoposto.

Il cane ti vuole bene davvero quando ti bacia

L’utilizzo della lingua da parte sul proprio padrone ha anche un significato di lettura. I cani utilizzano molti sensi per comprendere gli umani che li circondano, uno tra questi è il gusto, attraverso il leccare il cane “legge” i feromoni emessi dagli umani comprendendone lo stato emotivo, lo stato di salute ed il suo umore.

Va da se che per il cane leccare il viso sia una pratica che in ogni caso esprime affetto, per questo se il tuo cane si cimenta spesso in ampie sessioni di bacioni sul viso è segno evidente dell’amore che nutre nei tuoi confronti.

Ad alcune persone questa pratica può non piacere perché ritenuta poco igienica. Ma un piccolo sforzo farà felice il tuo Fido, sarà per il tuo amico fedele un segno di affetto ricambiato che gradirà sicuramente e sarà sufficiente lavasi il viso per ripristinare l’igiene della parte interessata.

A pancia all’aria per dimostrarti amore e fiducia.

Ti è mai capitato che, avvicinandolo, il cane si metta a pancia all’aria? Questo è un ulteriore atteggiamento che ti aiuterà a capire se il tuo cane ti vuole bene davvero.

Nel linguaggio canino il gesto di mettersi a pancia all’aria è un segnale di sottomissione, adottano questo sistema fin da cuccioli per comunicare ad un altro simile di essersi arresi, riconoscendo così la superiorità dell’altro soggetto.

E’ un loro modo di far presente ad un altro cane di aver pienamente riconosciuto la sua superiorità gerarchica nel branco e che, di conseguenza, non hanno alcun sentimento ostile nei suoi confronti. Tuttavia, in secoli di rapporto con gli umani, questo atteggiamento ha assunto un’altra sfumatura comportamentale.

Quando il cane si mette a pancia all’aria davanti a noi vuol dire che ha fiducia nei nostri confronti, che si fida di noi, che si rende vulnerabile e disposto a donare incondizionatamente tutto il suo amore e, soprattutto, a riceverne.

In ogni caso è importante controllare la posizione della coda. Se questa è tra le gambe è mera sottomissione, al contrario, se lasciata al di fuori ed in movimento nell’intento di scodinzolare allora è proprio un segnale di affetto.

Questo rende il gesto di mostrarti la pancia un altro indicatore di amore nei tuoi confronti.

Se stai poco bene ti sorveglia e ti protegge, sempre.

Come sappiamo il cane identifica sempre il suo capobranco, è un legame forte che Fido instaura con il membro della famiglia che ritiene essere il suo principale padrone. Questo è un sentimento duraturo ed indissolubile che, per il tuo amico peloso, è alla base del vostro rapporto.

Per questo il cane sviluppa spesso un istinto di protezione verso il proprio umano, ogni qual volta ti sentirai poco bene il tuo inseparabile amico se ne accorgerà e non mancherà di sorvegliarti costantemente. Te ne accorgerai perché aumenterà la sua presenza al tuo fianco, in caso di malattia si allontanerà da te mal volentieri.

Allo stesso modo, in caso di discussione accesa con un altro membro della famiglia, potrai notare che anche il cane diventerà agitato cercando di mettersi tra te e l’altra persona, quasi a cercare di farti da “scudo” in un eventuale pericolo.

Certamente è molto difficile che il cane arrivi a manifestare aggressività, soprattutto verso un altro componente della famiglia, il suo è più che altro un tentativo di “smorzare i toni” mostrandosi preoccupato per quello che sta accadendo.

In entrambi i casi potrai capire se il tuo cane ti vuole bene davvero se noterai questo tipo di comportamenti e più saranno marcati più il vostro legame affettivo sarà solido.

Valutazione: 5.0/5. Da 2 voti.
Please wait...
263 Visualizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *