Come spazzolare il cane a pelo lungo e corto

Come spazzolare il cane

Ultimo aggiornamento: 9 luglio, 2021

Come spazzolare il cane a pelo lungo e a pelo corto? Questo è un aspetto che rientra nelle mansioni necessarie alla pulizia e cura del tuo pet. Di seguito scoprirai tutto quello che c’è da sapere su come pettinare e spazzolare il pelo del cane.

Sapere come spazzolare il pelo del tuo cane è necessario per la sua salute. In questo modo, infatti, si eliminano la sporcizia ed eventuali parassiti. Un cane con un pelo a posto si sente a suo agio e, quindi, felice. Per stabilire come spazzolare il tuo cane, è importante valutare il tipo di pelo. Il pelo lungo o corto determina anche la tipologia di spazzola più adatta al mantello del tuo amico a quattro zampe.

Anche  il tempo da dedicare a questa operazione varia in base al mantello e alla lunghezza del pelo. L’ideale sarebbe spazzolare il cane ogni giorno. Se non hai il tempo per farlo quotidianamente, è necessario spazzolarlo almeno una volta a settimana.

Spazzolare il tuo cane deve diventare un’azione di routine, come tagliare le unghie, dargli da mangiare oppure occuparsi della tosatura.

Perché spazzolare il cane è importante

Lo scopo principale dell’utilizzo di spazzole per cani è, come accennato, per curare la sua salute. Pettinando il tuo cane, infatti, vengono rimossi residui di sporcizia che restano nel pelo. Inoltre, alcuni parassiti potrebbero restare nel mantello del tuo cane dopo la passeggiata. Spazzolando il cane, inoltre, eliminerai peli superflui e cellule morte. Per fare questo, bastano cinque minuti ogni giorno. Il modo e il tempo di spazzolatura, però, varia anche a seconda della tipologia di pelo del tuo cane.

Dedicare costantemente del tempo a spazzolare il cane servirà anche a rendere il suo pelo più lucido e bello. Nel periodo estivo, inoltre, questa operazione ti aiuterà ad individuare l’eventuale presenza di forasacchi. Essi sono spighe mature delle graminacee, molto pericolose per il cane perché possono attaccarsi alle orecchie, al muso e alle zampe, causando infezioni.

Quando spazzolare il cane

Abbiamo già accennato che la frequenza con cui spazzolare il tuo cane dipende dal suo pelo. In particolare, è importante scegliere il momento giusto per spazzolare il proprio amico. Se scegli un momento in cui è tranquillo, infatti, questa routine diventerà piacevole per entrambi. Interrompere il gioco o il pasto di un cucciolo per spazzolarlo non è una buona idea. Lui, infatti, potrebbe interpretare questo gesto come qualcosa di sgradevole. Anche dopo una passeggiata o una corsa sarebbe meglio evitare. In questo caso, infatti, il cane potrebbe essere affannato e stanco. Meglio, quindi, lasciarlo tranquillo.

Spazzolare prima o dopo il bagno?

Molte persone si chiedono se la cosa migliore sia spazzolare il cane prima o dopo il bagno. Procedere alla spazzolatura prima di asciugare il pelo del cane è l’ideale. Questo, infatti, permette di asciugare più velocemente il pelo ed eliminare le cellule morte. Ci sono, però, delle controindicazioni. Il pelo bagnato, infatti, provoca attrito e il cane potrebbe esserne infastidito. Inoltre, la cute potrebbe essere già leggermente irritata a causa del bagno. La cosa migliore è aspettare qualche minuto. In questo modo, il pelo inizia ad asciugarsi e il cane si tranquillizza.

Spazzolare contropelo: sì o no?

In genere, soprattutto se il pelo è lungo, è meglio spazzolare seguendo la direzione del pelo. Spazzolare contropelo potrebbe provocare dolore al cane ed innervosirlo. Se hai bisogno di sollevare il pelo per ispezionarlo, puoi sollevarlo con le mani, delicatamente. Inoltre, se il cane ha piccole ferite o qualche parassita, pettinarlo contropelo gli causerà bruciore e fastidio.

Il metodo per spazzolare il cane a pelo lungo

Spazzolare il cane a pelo lungo è leggermente più impegnativo. Per loro, infatti, questa operazione servirà sia a togliere i nodi che a favorire una pettinatura adeguata. Se mentre spazzoli il tuo cane ti accorgi che ci sono dei nodi, devi eliminarli usando delle forbici a punta arrotondata.

Per favorire l’operazione, potresti spazzolare il pelo inumidito. Ricorda che dovresti spazzolare il tuo cane a pelo lungo almeno una volta al giorno. Presta molta attenzione, perché il pelo lungo potrebbe tirare la pelle. Procedi delicatamente, per evitare che il tuo cucciolo avverta fastidio.

Il metodo per spazzolare il cane a pelo corto

Se il tuo cane ha il pelo corto, inizia a spazzolarlo delicatamente nella direzione del pelo. In questo modo, potrai eliminare eventuali nodi. Questo movimento servirà anche a massaggiarlo, a rimuovere le cellule morte e a favorire la circolazione sanguigna.

Spazzolare il cane con le migliori spazzole

La spazzolatura va effettuata sempre nel verso del pelo, per lasciare il mantello liscio e in ordine. Per un cane a pelo corto puoi usare una spazzola morbida, per rimuovere i peli morti. Inoltre, in questo modo riuscirai a sfoltire il sottopelo. Puoi terminare, poi, con una spazzola in setola, per rimuovere i residui.

Stagioni, muta e nodi: la corretta frequenza

La frequenza della spazzolatura del cane dipende da più fattori. Innanzitutto, occorre valutare la tipologia del pelo. Ad influire sulla frequenza è anche il periodo dell’anno in cui ci si trova. A seconda della stagione, infatti, il cane farà la muta, avrà più o meno peli e andrà incontro a varie problematiche. Nello specifico, in estate il cane andrebbe spazzolato più spesso.

In questa stagione, infatti, si tende ad uscire con maggiore frequenza. Il cane può rotolarsi sull’erba, sulla sabbia e, quindi, trattenere residui di sporco nel pelo. Oltre a ciò, in estate il cane può entrare in contatto con vari parassiti. Spazzolandolo costantemente, riuscirai ad individuarli con facilità. Se il pelo si bagna, poi, potrebbero formarsi dei nodi, che diventano molto fastidiosi per il tuo amico a quattro zampe.

Cos’è la cardatura

La cardatura serve a ripulire e a sfoltire il sottopelo. In questo modo, si eliminano i peli morti e si ossigena il manto. Ricorda che con questa operazione riuscirai a controllare anche la perdita del pelo. Se noti una perdita eccessiva, infatti, potrebbe esserci qualcosa che non va. In questo caso, rivolgiti al tuo veterinario di fiducia. Quando usi il cardatore, devi essere molto delicato, perché potresti irritare o ferire la cute del cane.

Presta particolare attenzione nelle parti più sensibili, come occhi, orecchie e naso. Impugna sempre il cardatore delicatamente e utilizzalo seguendo l’anatomia del cane. Cerca di non pungere o graffiare la cute. Puoi cardare una ciocca alla volta, iniziando dalle zampe e risalendo pian piano. Evita il contropelo, perché il cane potrebbe infastidirsi. Fai attenzione ad eventuali nodi, che non vanno tirati, bensì tagliati con le forbici.

La scelta della spazzola

Non tutte le spazzole sono adatte al manto del tuo cane. Per riuscire a spazzolarlo nel modo migliore, devi prendere in considerazione diversi aspetti. Com’è il pelo del tuo cane? Lungo, corto, raso? Ha molto o poco sottopelo? Vediamo insieme le varie spazzole in commercio in base alla tipologia di pelo del tuo cane.

Le migliori spazzole per cani a pelo lungo

Quali sono le migliori spazzole per il cane a pelo lungo? Ricorda che ogni pelo richiede le sue attenzioni specifiche. Per i cani a pelo lungo, solitamente è consigliato il cardatore. In commercio ce ne sono tanti, con setole più o meno lunghe e morbide.

Offerta
ACE2ACE Spazzola Morbida per Cani e Gatti, Autopulente...
7.686 Recensioni
ACE2ACE Spazzola Morbida per Cani e Gatti, Autopulente...
  • ❤️️【Amichevole pallini di gomma Design】: ACE2ACE Le setole sono in metallo, molto morbide e l'impugnatura in plastica con rivestimento in gomma antiscivolo, e quindi non era tagliente. la...
  • ❤️️【Sistema di Pulizia Intelligente e Comodo】: Rispetto alle spazzole in metallo classiche si evita il fastidio di “pungersi”, ha la possibilità di far uscire o rientrare le setole in...
  • ❤️️【Togliere Peli Ottima Compagna】: Molto leggero e abbastanza grande per spazzolare bene i vostri amici pelosetti, così evitando tanti peli in giro per casa. I denti in acciaio...
Dopo aver usato il cardatore, puoi passare sul pelo del cane un pettine dalla parte dei denti stretti. Se vedi che il pettine scorre senza troppi problemi, vuol dire che non ci sono nodi sul manto. A volte, il problema dei peli si presenta proprio a causa di spazzole non adatte.

Acciaio Inossidabile Pettine per Animali Domestici Pettine per...
734 Recensioni
Acciaio Inossidabile Pettine per Animali Domestici Pettine per...
  • Materiale durevole: il pettine per toelettatura per animali domestici è realizzato in materiale in acciaio inossidabile, che è resistente alla ruggine e alla corrosione, robusto, durevole e non...
  • Leggero e piccolo: il pettine in acciaio per animali domestici misura circa 19 x 3 cm/ 7,48 x 1,18 pollici di dimensioni, il design leggero e le dimensioni ridotte consentono di riporlo facilmente...
  • Sicuro ed efficace: progettato con una superficie liscia e resistente, il pettine per cani a denti tondi non graffierà la pelle dell'animale e offrirà un'esperienza di toelettatura confortevole...

Le migliori spazzole per cane a pelo corto

Per i cani a pelo corto, la spazzola consigliata è lo slanatore. Questa tipologia di spazzola aiuta a rimuovere facilmente i peli morti. Il consiglio è quello di passarlo tre o quattro volte sulla stessa zona, per non irritare la pelle. Inoltre, bisogna pulirlo dai peli ad ogni passata.

Offerta
Furminator Strumento Premium per il deShedding del Sottopelo per...
15.487 Recensioni
Furminator Strumento Premium per il deShedding del Sottopelo per...
  • Le setole per il deShedding in acciaio inossidabile penetrano in profondità nel sottopelo, per rimuovere i peli morti in modo semplice e sicuro, senza ferire la cute né danneggiare il manto
  • Per cani a pelo lungo; adatto per cani tra i 23 e i 41 kg; la protezione Skin Guard fa scivolare la dentatura sulla pelle, evitando che vi affondi dentro
  • La testina ricurva si adatta alla corporatura e alla forma dell'animale per comfort elevato

Le migliori spazzole per cani a pelo raso

I cani a pelo raso vanno spazzolati allo stesso modo di quelli a pelo corto. Anche il loro mantello, infatti, tende a perdere peli. Per evitare che vengano persi per casa, puoi spazzolarli regolarmente usando un guanto. Questo strumento, oltre a rimuovere i peli fa un piacevole massaggio alla cute del tuo amico a quattro zampe.

FRETOD Guanto Spazzola per Cani & Gatto - Con Rimozione dei...
9.561 Recensioni
FRETOD Guanto Spazzola per Cani & Gatto - Con Rimozione dei...
  • ✔ facilmente rimuovere CAPELLI & CAPELLI non volano! : Ha la pelliccia animale fastidio? Farti FRETOD governare guanti a gettare i capelli facilmente! E progettazione dito completa dei guanti...
  • ✔ CANI E GATTI LOVE IT: funziona per le piccole, medie e grandi dimensioni spargimento Pet, e rimuovere breve, medio e lungo dai capelli Pets.No importa se è un piccolo gatto, laboratorio, o grande...
  • ✔ rimuovere i capelli da MOBILI: con i guanti su 2 lati rimozione pelliccia, è possibile non solo sbarazzarsi di capelli da animali domestici, ma anche sui mobili come SOFA! Fatevi un posto pulito!...

Abituare il cane ad essere spazzolato

Se avrai scelto la spazzola giusta per il tuo cane, la spazzolata quotidiana diventerà una piacevole routine. Ricorda che i nodi possono essere molto sgradevoli per il cane, perfino dolorosi. Per questo, una cura del pelo regolare è fondamentale per impedire che si formino. Ai cani non piace essere spazzolati se questa è un’operazione dolorosa. Hai, quindi, la responsabilità di abituare il cane a sessioni piacevoli di spazzolatura domestica.

Molti cani amano farsi spazzolare. Altri, invece, non gradiscono per niente questo rituale. Per rendere più piacevole o almeno tollerabile questa operazione, sarebbe opportuno abituare il cane fin da piccolo. Attenzione a scegliere gli strumenti giusti. Pettini e spazzole troppo aggressivi potrebbero ferire la cute del cane. Il dolore lo convincerà, quindi, che non gradisce essere spazzolato.

Il cane andrebbe, poi, spazzolato quando è tranquillo. Non costringerlo mai con la forza. Ciò potrebbe essere interpretato come una punizione di cui l’animale non comprende le ragioni. Allo stesso modo, non inseguire mai il cane per pettinarlo.

Ricorda che se teme questo momento, non risponderà ai richiami. Al contrario, se pensa che sia un gioco, sarà più favorevole a collaborare. L’ideale è avvicinarsi quando è sdraiato e rilassato. Prova prima a fargli delle coccole, parlandogli con voce rilassata ed amichevole.

Valutazione: 5.0/5. Da 10 voti.
Please wait...
179 Visualizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *